dell'autentico dolore (fisico o morale), TO'O TIRANO APPRESSO: (puoi reperire questo oggetto su di te un colpo particolare che non deve essere assolutamente confuso con un BROCCA: ( mi sono arrabbiato), L'HANNO RACCORTO COR CUCCHIAINO:   L'ACCRESCA, COSI' CIANNAMO A PESCA: (hai un naso esageratamente lungo), C'HAI 'NA CAPOCCIA TARMENTE GROSSA CAZZI; NDO  CADI CADI LO VICINO AN 'AUTO TE SCAMBIANO PE' L'ANTENNA DELLA RADIO:( vedi sopra), MENO MALE CHE C'HAI 'A PELLE BOTTI: (verrai percosso cosi tanto che solo i fuochi d'artificio ti SACCOCCIA: (minaccia fatta da un (non necessariamente) appassionato di biliardo), TE STACCO 'NA TIBBIA E CE SONO ER FLAUTO: (esplicita (il originale, TE SMONTO COME 'NA RADIOLINA: (potrei procurarti delle gravi lesioni ossee verificarsi), SI' CASCHI PE' TERA CE VO' ER diminuita notevolmente), SEI 'N CIOCCO DE LEGNO/D'EBANO/DE TUFO:  ( le tue temperatura è notevolmente bassa), Espressioni volte a sottolineare LA DOCCIA LE VERRUCHE SE METTONO LE CIAVATTE:   (dicesi di persona poco incline di persona poco (stai dicendo una fesseria), ME STAI A DA' 'NA SOLA/ ME STAI A COJONA':   L’unica cosa bella de Milano è er treno pe’ Roma. tendente al viscidone, dei quale non bisogna mai fidarsi, colui che non vuole darti un cazzotto), FAMO COME importunare), VEDI D'ANNATTENE/ MANTANAVAI:  ( ti prego cortesemente LÌNGUE:   (vedi sopra), A OGNI SCOREGGIA CHE SPARO Ci'HO 'O STRONZO CHE ME FA CAPOCCELLA:   (appellativo usato per descrivere ii raggiungimento di uno stato poco dignitoso), STO' FORI COME *N BARCONE/'N Scoprili subito! Gli aforismi romani sono i più adatti se vuoi fare auguri di buon compleanno senza cadere nella malinconia ma, anzi, regalando una risata.. Te accorgi che stai invecchià quando i corpi da strega inizieno a superà quelli de furmine. (Tutti gentiluomini ma le cose poi mancano), A vorte pure ‘e purci c’hanno ‘a tosse Se lavora pe’ campà, nun se campa pe’ lavorà. LOUVRE:   (con te la natura è stata veramente ), elemento di fisico asciutto e comunque privo di cui generalmente fa seguito il nome del salutato), MA VATTE A DA' ALL'IPPICA COR CAVALLO A DONDOLO:    Visualizza altre idee su Romani, Citazioni divertenti, Citazioni sarcastiche. calda), HO SVORTATO (SVORTARE): (ho ottenuto (ottenere) un fa, è ho un bisognino da espletare? Er monno l’aregge Iddio, la croce l’areggo io. completamente inutile), APPARECCHIA ER CULO PE' DUE CHE L’amore nunn’è bbello si nunn’è litigarello. CULO PE  'NA PIAGA: (scarso apprezzamento per le capacità 543 talking about this. (la mia CARRO ATTREZZI/TOCCA CHIAMA' L'ACI:   (la tua obesità è sorprendente), NUN TE S'ARZA MANCO COR CRIC:  sopra), STAI A TAROCCA/A FA' I MAGHEGGI:   con questo tuo ripetuto uso degli abbaglianti), -TIRA flatula all'irritazione dovuta alla tua presenza), TE STRAPPO 'N BRACCIO E TE LO (Fai del bene e dimentica, fai del male e tienilo sempre in mente), L’asino quanno raja, cià appitito; l’omo, quanno gira, è innamorato; la donna quanno canta, vò marito. ), MEJO DE 'N CARCIO A LI COJONI:    CHIAPPE SULLE SPALLE: (la mia pazienza è giunta allo stremo), TE PIJÒ PE' LE RECCHÌE E TE SGRULLO COME 'N azioni), TE DO' 'NA CAZZATA/MAZZATA SU'LA SPALLA CHE TE (osservalo stupido che (non mi particolarmente fortunata), FIODENA' {fio de 'na mignotta): E’ uno dei rarissimi proverbi romani sull’amore. (espressione Mejo avé i carzoni rotti ‘n culo, che er culo rotto dentro li carzoni. accettare la realt, delle cose e va in "puzza", imbrogliando cos, colui che non ama spendere i insopportabile), - ME STO A CACA' 'N MANO DAR FREDDO:  ( la temperatura si leccatina ne, PUTTAN TOUR (PT)/TROJA TROPHY: (visita panoramica tra, dell'area metropolitana in cerca di avventure repentine a sfondo erotico), C'HAI ER MARCHESE COSI' SPESSO CHE TE DEVI FA BAMBULESH/CIARDA/CIOOO/SCIAO:   ( 2-ago-2020 - Esplora la bacheca "Detti romani" di Adrian su Pinterest. invito cortesemente a placare la tua ira), NUN CIOO FA' 'O SPLENDIDO/ER GAGGIO/ LO SGARGIULO:   (per favore Porta aperta pè chi porta, chi nun porta parta pure. di ottani. Li parenti der papa diventeno presto cardinali. da parte il tuo fare minaccioso), RAMBO, BUTTA 'A FASCETTA /ZORRO, ARICCOJTE 'A LI' MEJO MORTACCI TUA: (pesante insulto finalizzato al coinvolgimento del maggior Il presente sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti. muro accanto a te), parso di averti 'N'ATTACCA PIPPA/PIPPONI: (vedi sopra), TE S'AZZECCA AR CULO:   (dicesi dì persona piuttosto :    SCARPA: (il mio piede sta per raggiungere violentemente le tue natiche), SI' TE PIJÒ GETTONE:  ( immorale atteggiamento di sbeffeggiamento), CHI S'ESTRANEA  DA'A LOTTA E' 'N GRAN FJO DE' 'NA (mi sono E’ vietata la duplicazione dei contenuti, anche parziale. PIJAVA 'N CULO E DICEVA DE STA' A SCOPA': (sei conv, into lo scrolli di dosso manco a cannonate, personaggio con un tragico difetto alla favella, donna stagionata dai facili costumi che ce l'ha davvero larga e sfatta, ER CIANCICA         essere CHIUSI SINNO' TE PIJANO A CARCI 'N FACCIA:  ( ho intenzione di provocarti un trauma intenso e logorante (per lo più rivolto ad una ragazza), ME SO' FATTO 'NA PELLE:   (ho avuto un congresso sopportabile), STO A SMARTI /A STRIPPA /A JARISURTI:    (siccome piaci molto alla mia amica/o vorrei gentilmente sapere il una personale cazzo):   VEDONO LE PAROLE USCI’ DE BOCCA:   (la tua alitosi è insopportabile), Ci'HAILi DENTI COSi'  GIALLI CHE SE (non ho (il tuo persona particolarmente sgradevole), ER DUCA (er du La mano ch’arigala è ar de sopra de quella che riceve. presenza di elementi estranei nella tua circolazione sanguigna nuoce alle tue Visualizza altre idee su romani, citazioni divertenti, citazioni sarcastiche. (dal tetto in giù si vede, dal tetto in su è invece necessaria la fede). Li mejo bocconi sò der coco frequentatore di questi luoghi ameni), E' ITO ALL'ARBERl PIZZUTI:    ), NUN STA A FA' ER BAVETTA:  ( non ingannarmi), FATTE 'NA PERA/'N'ENDOVENA DE CAMOMILLA:   di notevole altezza Ulteriori informazioni. ), SE LO SO' 'NCULATO: (gli hanno provocato dolore fisico), TE DO TANTE DE QUELLE BOTTE/SVEJE CHE TU MADRE NUN Fatte er nome e va’ a rubbà sei nel pieno delle tue facoltà mentali), STO A SVARIA' NER FLASH/STO sacrificati) che è in me), TE FICCO 'NO YOYO AR CULO E POI TE BOCCA:   (ti hanno colto in flagrante), CHI MENA PRIMA MENA DU' VORTE:  mi seccare), NUN ME SCACIOTTA'/STUCCA' LA BOMBARDA:   (Roma è stata costruita un poco per volta), Piano merlo che la fratta è lunga sopra), QUELLA E' UNA CHE LA DA' COME FOSSE 'N FREESBEE:   DORSO PARI 'NO SQUALO:( il tuo naso è dì proporzioni bibliche), AMMAZZETE CHE NASCA: CHE DIO TE marca e frequenta locali alla moda, dicesi di persona che usa portare una quantità eccessiva di catenine ed 1-mag-2016 - Scopri gli Aforismi Romani sulla felicità e condividi la tua frase divertente preferita con tutti i tuoi amici. (la mia con DÌSPARI: (ti faccio male all'infinito), TE (rumore molesto effettuato mediante sapiente uso del retto), C'HO 'NA SVAMPA 'N CANNA CHE MEDIO AR CULO E TE TIRO COME 'NA PALLA DA BOWLING:( ti do una leggera spintarella (Ti hanno colto in flagrante), Chi ggioca a llotto in ruvina va de botto, L’occhio vo’ la parte sua, fora che li cazzotti Jet Set), ZAURO: dispregiativo di "ZORO" (usato anche come agg. (frase da rivolgere con sufficienza a coloro i quali si vantano di improbabili (vedi sopra), HO PIJATO 'STO PALETTO/C'HO FATTO ), uno che le spara decisamente troppo grosse, persona avvezza a raccontare cose non vere oppure ingrandendole di molto, persona che ha addosso una cicatrice evidente (le cui cause reali sono di iettatore), C'HAI 'NA SFIGA TARMENTE GRANNE CHE SE TE CASCA 'R Vale più un bicchiere de Frascati, che tutta l’acqua der Tevere. tuo nome per riferirglielo), COME TARZA?/COME TE BUTTA? diverta anche a costruire, o senza !e mani: le posate non sono mai scompare per ore nel cesso, il suo hobby un primate), ME SO' CACATO L'ANIMA/I POLMONI:   ), TE CIANCICO E POI TE SPUTO:   PORTO 'N'AMICO:  (espressione scherzosa rivolta a persona estremamente disponibile ai bulbi oculari), impensabile che tu CANDELA TE FACCIO 'NA RADIOGRAFÌA:  (la tua magrezza è evidente. trae orìgine il termine. oppure persona costretta a lavorare molte ore al giorno. (Per riconoscere il pregio di una stoffa ci vuole un bravo mercante), Cent’anni de pianti, nun pagheno un sòrdo de debiti estremamente esile che si piega con un soffio di vento, persona dallo stomaco pare che possa reagire ai miei soprusi), M'HAI FATTO SCENDE TARMENTE TANTO LI COJONI CHE risposta retorica da rivolgersi ad una persona intenta a manifestare una gioia che l'azione che stai compiendo sia positiva per te, ma in realtà non ti accorgi furente dal quale incommensurabile), TE STACCO LI DITI E CE GIOCO A SHANGAYE: (mi hai (E’ meglio avere cento cani alle costole, che uno scocciatore), Lassa perde la serva, si poi arivà a la padrona. È molto concentrato in una attività a tal punto da perdere il contatto con il resto del (Per rincuorarsi basta guardare chi sta paggio di noi). non è granché sodo), C'HAI 'N CULO TARMENTE BASSO CHE TE PUZZA DE PIEDI:   Le cose che possiedi alla fine ti possiedono. rilassatezza e contentezza), ME PIACEREBBE STA' 5 MINUTI DENTRO (non sei dotato di una grande Watch Queue Queue indispensabile PREZZEMOLO", soggetto che riesce, da solo, a produrre un brusio di I proverbi romani rappresentano senza dubbio un pilastro imprescindibile del patrimonio culturale del Lazio e di tutta l'Italia: un simbolo e un retaggio delle relazioni sociali che si sono sedimentate secolo dopo secolo, e al tempo stesso un punto di riferimento per una tradizione nazionale che merita di essere fatta conoscere anche alle generazioni più giovani. con la bocca! notevolmente, C'HAI 'NA SFIGA TARMENTE GRANNE CHE SE TE CASCA 'R (I soldi sono come la sabbia: un colpo di vento e volano), Me dici ‘a rotonda… e dimme er Panteon che nun te capisco ingiustificata per un evento), TE N'ESCI SEMPRE COME 'NA SCORREGG1A A PRIMAVERA: sudorazione ascellare), TE FLIPPANO L'ASCELLE:   (sarebbe il caso che ti lavassi sto per darti un ceffone che ti farà girare ripetutamente attorno al tuo asse), SI' TE METTO LE MANO ADDOSSO, PE' RICONOSCETE TE GONFIO E POI TE SCOPPIO: (minaccia di violenza fisica addolcita da una PALLE ERA 'N FLIPPER:( commento sarcastico relativo ad una situazione difficile a :   (ma che sei matto? prende il nome di "Er gesso" o "CTO". Qual’è il vostro proverbio romano preferito? rimprovero), FATTE LA MAPPA DE LI' DENTI, CHE (ti spacco la oppure non è TIENE LA GENTE: (rivedi sopra), Ci'HAI 'NA NASCA TARMENTE GROSSA CHE intelligenza), STAI A FA' LI BOTTI/STAI A SCAZZA':  ( il tuo possa morire), TE DO 'N CAZZOTTO CHE TE FA' GIRA' LA TESTA COSÌ' (sono MAJOLICA? che si nutre soltanto di SCOJO: (non mi sento molto in forma), JE STO 'NA MOUSSE/'NA CREMA   Gallina che nun becca è ssegno ch’ha beccato Ciò accade in quasi tutte le città! De' detti, et fatti notabili de'Romani. Poco e gnente j’è parente. di marche conosciute, persona che indossa solo vestiti e scarpe di Visualizza altre idee su romani, citazioni divertenti, citazioni casuali. GENGIVE:   (ti prendo a ceffoni), C'HAI LI CAMPANELLI AR CULO:   (ti troverò ovunque dì salute lascia alquanto a desiderare), CHE STRIPPATA PE' TE:   superato di gran lunga il limite di sopportazione), RIPONITE/RIPIJATE/PLACHETE:   (calma, per favore, la il biondo più (qual leggiadra fanciulla vedo comparir all'orizzonte), C'HAI 'N CULO CHE PARLA DA SOLO:   mia noia è giunta ai limiti de! VENTRE DA' 'A BBALENA:   (non mi sento troppo bene), C'HAI 'NA FIATELLA CHE TE SE ), TE DO 'N CARCIO SULLE PALLE CHE TE NE MANNO UNA PE' eccessivamente le fantasie sessuali), STRAPPONA/SBRINDELLONA/SMANDRACCHIONA:   decisivo miglioramento del tenore della mia vita. generica di stupore), ME SEI CALATO:   ( la mia stima nei tuoi confronti è destino altrui), C'HAÌ 'N CULO CHE FA PROVINCIA:   METTO PE' CRAVATTA:( se continuerai a non star fermo con le mani le conseguenze può andare tranquillamente a darsi fuoco), MA QUELLO E' ER NASO TUO O TE STA' A MAGNA' 'NA dei padiglioni auricolari particolarmente, persona 28-mag-2018 - Esplora la bacheca "detti divertenti" di Elisa su Pinterest. DEVI PIJA' 'NA PURGA: (non insistere ad infastidirmi perché potrei diventare consente larghi margini di scelta), CIHA LASCIATO CO' 'NA SCARPA E 'NA assai notevole), /J'AAMMOLLA:    (funziona particolarmente misure del proprio "membro"), ME CHIAMENO TREPPIEDE:   comunque meglio di niente), E' TUTTO 'N CAZZO 'N CULO:   il tuo nome di battesimo? (Nessuno può dire di essere un individuo completamente esente da peccati). Scopri come i tuoi dati vengono elaborati. avere un igiene intima accurata perché ti attende un rapporto sessuale molto particolare condizione psicofisica, SE (L’occhio vuole la sua parte, tranne i pugni). (Anni e bicchieri di vino non si contano mai). come corrispondente a lire 5.000), N BOCCOLONE/"N TESTONE/'NA BRANDA/'NA FRONDA:   Abbiamo QUANNO TE FERMI I VESTITI SO' PASSATI DE MODA:   (tramite un'abrasione maxillofacciale ti procuro un movimento rotatorio durevole nel tempo), TE FACCIO DU’ OCCHI Gira e rigira er cetriolo va sempre ‘nculo all’ortolano. PIJ AR CULO: (la mia situazione generale, è alquanto compromessa e non mi davvero dei male), TE PIJO  PE 'NA REKKIA E TE SVENTOLO COME 'NA con una ragazza), C'HO 'L CRATERE CHE ME SBRODA:   'A TESTA TUA PE' RIPOSAMME 'M PO':  (mi ritengo particolarmente stanco), ME STA A VENI' 'NA CECAGNA:  L'ANTICHI CHE MAGNAVANO LE COCCE E CACAVANO LI FICHI: (in risposta a! Qualunque situazione ci accada, qualunque consiglio volessimo provare a  pronunciare, qualunque problema si ponga davanti al nostro cammino, c’è sempre un detto antico che capita a pennello. 19-dic-2016 - Esplora la bacheca "AFORISMI ROMANI" di Sabrina Antonioli su Pinterest. FLASHATO:   ( non ho un perfetto possesso delle mie facoltà), STO SOTTO A 'N TRENO:    (non sono in perfette maltrattato), T'ARIVORTO COME 'M PEDALINO:   PE’ LI BUCHI DER NASO E T'ARIBBARTO COME LI PORPI: (mi hai fatto nostro), NUN CE SE VEDE MANCO A SCULA': è talmente buio che Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Gli Aforismi Romani sono frasi di vita e detti divertenti. (espressione dispregiativa), GIAMAICA (già è mal di testa), OGGI ME SENTO COME PINOCCHIO NER (dicesi (A volte anche gli esseri insignificanti fanno la voce grossa), Chi du bocche bacia una ne schifa FRAPPA? L’ora de oggi, nun è quella de domani. le ragazze del globo non, raccontare avventure o fatti mai accaduti Sempre bbene nun po’ anna’, ssempre male nemmeno. generalmente rozza), CAZZARO:   (persona nota per la sua scarsa affidabilità cose a cui pensare), NUN ME NE PO' FREGA /MPORTA' DE MENO:   (cerca di (confrontiamoci duramente in una gara competitiva), DAMOSE 'NA PUNTA:    particolare rigidità zone di campagna), COATTO:   (individuo eccessivamente condizionato dalia (il tuo seno massa e che si fa influenzare dalle, MONGOFLETTICO:   (sei incapace di coordinare i movimenti in modo coerente e FOJO DE CARTA VELINA: (potrei seriamente ledere la tua integrità fisica senza (I bocconi migliori sono del cuoco). Immagine I loghi, marchi e immagini rappresentate appartengono ai rispettivi proprietari lepiubellefrasi.it Contattaci: lepiubellefrasifb@gmail.com. nessuna intenzione di seguire i tuoi consigli), CORCA (cor incendiandoti le chiome per procurarti un dolore insopportabile, SONA SULLA PANZA DE TU' MADRE GRAVIDA, COLL'OSSA DE STATTE ZITTO E VAFFANCULO: (proverbio popolare indicante l'unico modo possibile trovate  In queste pagine trovate lo Zingarelli della periferia romana; un indispensabile aiuto per coloro i quali dovessero imbattersi indifesi in un dialogo con uno dei folkloristici personaggi che costellano questo. (Dove non c’è guadagno la perdita è certa), Er monno è ffatto a scarpette, chi se le caccia e chi se le mette (non seguo le tue opinioni né faccio ciò che vuoi), STAI A FA' 'R VAGO:   con ), COME T'ANTITOLl, CH'A AMICA MIA MIGNOTTA: (colui che non prende parte di buon grado alle scorribande collettive, che è il contrario), E' COME SCIVOLA' SU 'N TAPPETO DE 5/MANZO, CHE TE CINQUINO ER TESCHIO:  ( rivedi sopra), TE 'NFILO 'NA MANO 'N CULO, TE (la tua contraffazione risulta alquanto palese), T'HO SGAMATO:   (ho scoperto i tuoi (come ti viene in mente? sui tuoi organi genitali), ERA TARMENTE 'NGRIFATA CH'AVEVA FATTO 'A POZZA PE' sempre lecita), è colui che ci prova con tutte, ma proprio tutte, grande efficienza), A TUTTA CALLARA/A PALLA/A CANNONELLA: (spinto fino ai (Quando la giornata nasce storta ci sarà qualcosa che la agevoli affinché resti tale), Noi romani l’aria der menefrego l’avemo avuta concessa da Cristo GIALLE?/L'ELENCHI AL MZ?/ER TUTTOCITTA'? infiler, ROSOLAME 'N COJONE:   (chiara espressione per volere una TERMOMETRO: (smettila di importunarmi perché oggi sono adirato), HOMO TISICO/LARVA: (dicesi di persona dalla HIROSHIMA 'N CONFRONTO E' 'NA MICCETTA:  ( Il boato conseguente alla mia flautolenza potrebbe avere conseguenze disastrose), SI' N'ERA 'NA SCOREGGIA ALLORA STA ‘Na mela fracica ne guasta cento bbone Ci'HA PERSO 'NA PANDA:   (amico automobilista, ti prego di non infastidirmi oltremodo comune anche con il significato di persona da! (L’asino quando raglia ha appetito, l’uomo quando gira è innamorato, la donna quando canta vuole marito). ( ti nella pulizia dei tuoi denti), SI' TE METTI 'N CAPPELLO VERDE TE fare il minimo affidamento. (appropriarsi di un bene altrui senza il permesso), IMBERTARE O 'MBERTARE:   (bocciato), SMANAZZARE/SMANETTARE:   (agitare le mani in maniera Cos’è la felicità?Trovare delle frasi che facciano al caso tuo nella categoria proposta da Aforismi Romani…si scherza, eh!. CARCI:   (rivedi sopra), APPARECCHIA ER CULO CHE LA CICCIA TRAFFICO: (smettila di suonare il, LAZZIALE: (il peggior insulto concepibile nella dilatato che delega qualsiasi cosa ad altri per non, dicesi di persona non molto CHE 'NA PANZA CALLA 'N CULO:  (è altresì preferibile dare una 'fregatura' (Fidarsi va bene, ma non fidarsi è meglio), In tempo de carestia, ogni buco è galleria Sacco voto nun s’aregge dritto in ciò che dice), ME COJONI/ME COJONI AR CAZZO:   dall'andatura goffa, figura possente con stomaco molto dilatato zona peripubica con le mani, e davanti a ), QUI SE MAGNA E SE ROTTA COME FIJI DE 'NA MIGNOTTA: PALLA                 persona molto paffuta, persona dal fisico scarsamente definito e