Non dobbiamo quindi esagerare, ma piuttosto concentrarci sul messaggio del nostro interlocutore. Ciò avviene grazie alla circolarità della comunicazione, per cui alla rabbia si risponde con rabbia, all’aggressività con l’aggressività e così via. L’ ascolto attivo è il modo che abbiamo per aprirci all’altro, farlo sentire compreso e dargli un segno della nostra amicizia. Nel suo libro, “Terapia Centrata Sul Cliente“, leggiamo che per Carl Rogers l’ascolto attivo può essere descritto attraverso i seguenti momenti: 1. L’ascolto attivo un vero asso nella manica! Psicologa, membro del team di Unobravo – Servizio di psicologia online. Per ascolto attivo si intende un ascolto più evoluto rispetto a quello normale, ovvero una capacità più ampia che include anche altri aspetti. Questo al fine di coglierne interamente e correttamente il significato. Dr. Daniele Trevisani - Formazione Aziendale, Ricerca, Coaching L’Ascolto Attivo è uno strumento molto utile, nella comunicazione… Infatti, il buon Ascoltatore sarà in grado di raggiungere migliori risultati sia in ambito professionale, che personale. Ecco 4 suggerimenti per allenare l’ascolto attivo empatico: Tra gli esercizi sull’ascolto empatico, ecco anche alcuni esempi di domande da porvi quando ascoltate qualcuno: Per approfondire l’argomento “empatia e ascolto attivo” consigliamo la lettura del libro di Daniele Trevisani “Ascolto attivo ed empatia: I segreti di una comunicazione efficace”. È ciò che rende possibile la bellezza e l’apprendimento.Questo è un dato di fatto e non richiede sforzi o argomentazioni. Per capire meglio di cosa stiamo parlando è utile darne unadefinizione: per ascolto attivosi intende l’abilità di un ascoltatore di dedicare la massima attenzione alla comunicazione (verbale, paraverbale e non verbale) prodotta dall’interlocutore. 1. Che cos’è l’ascolto attivo? Cosa significa ascoltare attivamente? Se ad esempio conosciamo una persona che si lamenta spesso, quando ci parlerà di qualcosa che non va nella sua vita, tenderemo a vederla come una lamentela, sia che lo sia, sia che non lo sia. Esercitazioni sull’ascolto attivo, come giochi di gruppo e role playing, sono frequentemente proposti dai formatori. Già che ci sei valuta una dieta mediatica, io la seguo da anni e ho ottenuto moltissimi benefici. Secondo lo psicologo Thomas Gordon (allievo di Rogers) la comunicazione efficace si realizza in 4 momenti: Cosa si intende dunque per ascolto attivo? Cos’è? Quando parliamo di ascolto attivo si dimostra ancora più efficace in quanto ci offre la concreta possibilità di confermare il nostro livello di comprensione. Imparare l’ascolto attivo per un infermiere, ad esempio, è utile per instaurare una relazione positiva con il malato, coadiuvando il processo di cura. Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Per migliorare le proprie capacità invece, vi consigliamo 3 semplici esercizi da fare per imparare l’ascolto attivo: Per concludere, ti lasciamo una lista di libri sull’ascolto attivo ed empatico, da leggere se vuoi approfondire ulteriormente queste tematiche: Pubblicato sabato 10 Ott 2020 - Copyright © Voglio Vivere Così Magazine, Premere Ctrl+C (Windows) o cmd+c (Mac) per copiare negli appunti, Premere Ctrl+D (Windows) o cmd+d (Mac) per salvare nei segnalibri/preferiti, Si è verificato un errore durante l'invio a, Copyright © Latitudine 40 di Castagna Alessandro - Testata giornalistica registrata n° 2063 Trib. Quando interagiamo con altre persone siamo ostruiti da innumerevoli filtri pregiudiziali. Perché l’ascolto attivo migliora le relazioni. Pertanto ti chiedo di abbassare la voce e ascoltarmi”. I principi chiave della comunicazione interpersonale L’ascolto attivo e l’utilizzo delle domande La comunicazione assertiva e l’empatia Il linguaggio di precisione e il feedback Esercizi pratici Programma didattico Tecniche di comunicazione efficace ©laudio Settembrini 4. Gordon suggeriva di utilizzare l’ormai famosissima tecnica del messaggio-io, composta di 4 fasi: Ecco un esempio: “Mi sento arrabbiato quando tu urli, perché mi impedisci di parlare. Empatia e ascolto attivo sono quindi particolarmente utili soprattutto quando si è in presenza di un conflitto o un problema da risolvere. L’ascolto attivo e passivo in psicologia sono considerate due diverse componenti della capacità di ascolto. Ascoltare attivamente è un’arte che ci permette di entrare in relazione con l’altro e comunicare. Quella dell'ascolto attivo è una metodologia che fa parte di un programma ideato negli anni '70 dallo psicologo statunitense Thomas Gordon per l' educazione socio-affettiva, in … Ai bambini può essere particolarmente utile presentare giochi di gruppo sull’ascolto attivo ed esercizi di ascolto empatico da svolgere in classe. Quanto potresti migliorare la tua vita e le tue relazioni se imparassi il concetto di “Ascolto Attivo”? Per Thomas Gordon l’ascolto attivo è un processo a due vie, che implica sia l’atto dell’ascoltare che una continua comunicazione dell’ascolto, diretta al proprio interlocutore. Sentirsi importanti, capiti rispettati è un bisogno di fondo degli esseri umani. In altre parole, saper ascoltare significa ascoltare con empatia. Cerchiamolo di capire partendo dalla sua definizione e da là vi sarà chiaro perché è strettamente connesso con quanto (e come) produce la vostra azienda. Ascolto attivo? L'ascolto attivo è una forma di comunicazione di ascolto in cui gli ascoltatori ascoltano e rispondono attivamente all'oratore. Elementi essenziali dell’ascolto passivo sono: Ascolto attivo e passivo sono entrambi necessari per poter comunicare. La persona che offre il proprio aiuto, deve assumere una posizione comunicativa: Leggendo le raccomandazioni sulle competenze chiave per l’apprendimento permanente dell’UE, emerge in maniera evidente l’importanza di educare all’ascolto attivo i bambini. I campi obbligatori sono contrassegnati *, © Copyright 2015 - 2021 by CrescitaIndividuale.com - All Rights Reserved - P.IVA 12056360014 | Regolamento | Privacy Policy | Cookie Policy | Cookie Settings, 11 migliori blog e siti di crescita personale, 4 errori da non fare quando invii il curriculum, L'abilità che ti manca per avere successo (che prima avevi), Lettura e crescita individuale (perché dobbiamo leggere). Non può esserci dialogo, infatti, senza un impegno reciproco a comprendere quanto l’altro vuole comunicarci. Spesso abbiamo notevoli difficoltà a comunicare qualcosa, magari non a causa nostra ma per via del nostro interlocutore. Definizione secondo la psicologia . Cos'è l'ascolto attivo? Questo non è importante solo nelle relazioni tra pari ma anche in ambito lavorativo: chi vorrebbe un dipendente che fa di testa sua … L’ascolto attivo consiste nell’ascoltare attivamente l’altro e nel cercare di capire a fondo quello che sta dicendo. L’ascolto attivo ti consente dicostruire relazioni basate sulla fiducia e il rispetto con gli altri 2. È necessario infatti che ad esso si aggiunga l’ascolto attivo, grazie al quale la persona che parla ha la prova di essere stata ascoltata, capita e accettata. Certo sembrerà un concetto banale, ma p… Osservare e ascoltare il messaggio verbale dell’altro; 2. Promuove il dialogo che esprime il nostro bisogno di “esserci” attraverso le dimensioni fisico-energetica, emotiva, razionale e spirituale. Allenare all’ascolto attivo fin dalla scuola primaria si è rivelato utile per favorire lo sviluppo di alcune competenze sociali di fondamentale importanza per agire da cittadini responsabili e partecipare pienamente alla vita civica e sociale. Ciò nonostante, l’ascolto passivo da solo non basta per comunicare efficacemente. Ascoltare attivamente racchiude azioni specifiche: osservare, partecipare, accogliere, allearsi, accettare ed essere autentici. Vediamo allora cos’è l’ascolto attivo e come possiamo svilupparlo efficacemente per migliorare le nostre capacità di comprensione. Metà ascolto e metà pensiero sono distrazioni comuni che si verificano. Il bambino è dotato fin dalla nascita di spiccate capacità comunicative, immerso nel “bagno relazionale” delle persone che si prendono cura di lui. Ascoltare attivamente ci permette di dare dignità al messaggio che le altre persone vogliono trasmetterci e non solo: allenandoci ad ascoltare attivamente possiamo migliorare la nostra capacità di rimanere concentrati, di non farci distrarre dall’esterno e dall’interno, come una sorta di meditazione attiva. Che cos’è l’Ascolto Attivo? Domande di altro tipo, usate solamente per soddisfare la nostra curiosità o per cambiare discorso, non sono adatte se vogliamo essere degli ascoltatori attivi. A sentire qualcuno che parla siamo capaci tutti, ma se vogliamo ascoltare attivamente e comprendere quanto è arrivato al nostro orecchio, le cose cambiano. Potrebbe interessarti anche → Consigli per ritrovare la motivazione. Cos'è l'ascolto attivo? Scopri che cos’è e come attuarlo per migliorare e rendere efficaci le tue relazioni. L’ascolto attivo permette di consolidare il rapporto tra chi comunica, incrementando il reciproco rispetto e accettazione. Se vuoi dire la tua sull’argomento puoi usare il box commenti qui sotto e se ti è piaciuto l’articolo ricordati di condividerlo su Facebook. Crescita personale a 360 gradi | Crescita Individuale. Quando i genitori si sostituiscono al bambino nella risoluzione dei problemi che incontra nella vita quotidiana, il bambino fatica a sviluppare la propria indipendenza. A volte però, siamo noi stessi che non riusciamo ad ascoltare attivamente gli altri perché siamo concentrati su altre cose. Dobbiamo quindi staccarci leggermente dallo storico del nostro interlocutore per acquisire le informazioni senza associarle automaticamente a un comportamento passato. Definisce infatti il comportamento di udire un suono ponendo volutamente attenzione su di esso, per comprenderlo e interiorizzarlo, insomma, ascoltare significa udire consapevolmente. L’ascolto empatico per definizione permette di concentrarci consapevolmente non solo sul contenuto del messaggio, ma anche sullo stato emotivo dell’emittente. Abbiamo infatti la tendenza a dare alle parole che sentiamo un significato tutto nostro, basato spesso sullo storico della persona con cui stiamo parlando. Assertività: l'ascolto attivo Il bisogno di essere ascoltati e la disponibilità ad ascoltare, rappresentano il primo passo per costruire una buona relazione con gli altri. L’ascolto empatico ha significato nel momento in cui la persona che lo realizza non solo comprende ciò che l’altro sta provando, ma è capace anche di rimandare a chi ha di fronte questa comprensione. Questo vale per tutti i mestieri e in particolare per quello del le… L'ascolto attivo è la capacità di comprendere pienamente il nostro interlocutore e di entrare in sintonia con lui per ascoltare in modo avanzato. Si tratta della “capacità di saper ascoltare con un elevato grado di attenzione e partecipazione comunicativa”. Secondo Carl Rogers, affinché una persona in difficoltà si senta aiutata, devono essere presenti alcune specifiche condizioni. Per questo motivo l’ascolto attivo è un modo per fare la differenza. Comprendere la definizione di ascolto attivo è il primo passo per migliorare la vostra capacità di ascolto attivo. Se c’è una lezione di vita che ho imparato è che qualunque nostra azione o interazione passa attraverso un filtro. La capacità di ascoltare in psicologia è considerata una competenza comunicativa fondamentale, essenziale per instaurare relazioni soddisfacenti con gli altri. Quando parliamo di noi stessi, attiviamo le aree cerebrali legate al piacere, quindi ad un certo punto è normale preferire ascoltare noi stessi e non gli altri. Per approfondire le tecniche di ascolto attivo, consigliamo la lettura del libro di Jim Dugger “Le tecniche d’ascolto. Quando parliamo di ascolto attivo, ci riferiamo a un modo di comunicare dove intendiamo far sapere alla persona che ci sta comunicando qualcosa che è realmente vieni curato e comprensivo. L’ascolto passivo per definizione permette di comprendere il messaggio dell’altro, lasciando nel dubbio la reale accettazione e comprensione del messaggio. Quando osserviamo, percepiamo e udiamo qualcosa, automaticamente lo filtriamo, basandoci spesso sulle nostre esperienze passate. L’Ascolto Attivo dipende dal Feedback.Il Feedback è necessario sia a noi che all’interlocutore, perché aiuta a comprendere la correttezza della comunicazione e a correggere eventuali malintesi.Il Feedback per funzionare ha tre regole: 1) deve essere immediato 2) deve essere corretto 3) deve essere utile 54 Perché l’ascolto attivo promuove la cooperazione invece del conflitto…. L’ascolto attivo è un prerequisito importante per sviluppare le capacità di risolvere i problemi e gestire i conflitti. Cos’è l’ascolto attivo C’è una bella differenza tra il sentire e l’ ascoltare gli altri . Ecco alcuni esempi di vantaggi dell’ascolto attivo: Sono tantissime anche le applicazioni specifiche dell’ascolto attivo in diversi settori. Quando ascoltare è meglio che parlare, Parliamone. Vediamo quali sono le principali. L’ascolto attivo parte proprio da questo punto introducendo altri fattori molto importanti. L’ascolto attivo si manifesta in feedback concreti, verbali e non verbali, e permette così a chi sta parlando di intuire se ciò che sta dicendo viene realmente ascoltato e compreso. Così come avviene quando leggiamo un libro, anche quando ascoltiamo dobbiamo provare a non incasellare quello che sentiamo dentro una scatola pregiudiziale. L’ascolto attivo consente di istaurare un contatto autentico ed una comunicazione efficace con gli altri ed, in particolare, con i più piccoli. Altre volte invece sentiamo la necessità di farci percepire come saggi, sapienti, acculturati o competenti per rimpolpare e ingolosire l’immagine che abbiamo di noi stessi. Definizione secondo la psicologia . Mentre la parola udire indica semplicemente la nostra capacità di percepire suoni, la parola ascoltare indica soprattutto un comportamento volontario. Per comprendere cos’è l’ascolto attivo, la definizione di Rogers può essere utile. Cos’è l’ascolto attivo? l’ascolto attivo è un modo particolare di rispecchiare ciò che l’altro ha espresso per fargli capire che è ascoltato e dargli modo di verificare se e quanto avete compreso il suo messaggio; l’ascolto attivo richiede che vi mettiate nei panni dell’altro cercando di cogliere i suoi pensieri e sentimenti, e che gli esprimiate quanto avete compreso con calore e accettazione; E’ necessario quindi interagire in modo rispettoso e interessato con l’interlocutore, dimostrando così coinvolgimento per l’argomento in discussione e/o il su… Cos’è l’ascolto attivo? Iniziamo differenziando due parole che spesso vengono usate come sinonimi. Cos’è l’ascolto attivo? Ascolto attivo: cos’è e quali vantaggi ha? 5. Chiariamolo meglio con un esempio. #ascoltare è una #capacità chiave per capire chi ho davanti. Approfondimento consigliato → 10 consigli per cambiare vita. Enzo Bianchi Scoprite come combinare la psicologia con la relazione con il cliente esercitando l’ascolto attivo, sia nella prospezione che nell'assistenza post-vendita. 3. Video sul modello Ikigai. Negli ultimi anni è stata messa sempre più in evidenza l’importanza di comunicare efficacemente con chi vive in una situazione di disagio. Interpretare un discorso, una frase o una confidenza è spesso un processo automatico che avviene nel nostro cervello. Un buon contatto visivo è una parte importante dell'ascolto attivo. Potrebbe interessarti anche → Consigli per combattere lo stress quotidiano. Al lavoro e nella vita. I 4 momenti della comunicazione efficace per Thomas Gordon, Consigli ed esercizi per allenare l’ascolto empatico, I vantaggi dell’ascolto attivo nella comunicazione, L’ascolto attivo nelle professioni di aiuto, Ascolto attivo ed empatia: I segreti di una comunicazione efficace, competenze chiave per l’apprendimento permanente, Ascolto attivo: fai colpo e persuadi senza aprire bocca, L’arte di far domande. L’ascolto attivo richiede la capacità di mettersi nei panni dell’altro, cercando di cogliere i suoi pensieri e sentimenti, oltre che l’espressione di quanto compreso con calore e accettazione. Crea le condizioni affinché le relazioni possano alimentarsi non … È un atto intenzionale che impegna la nostra attenzione a cogliere quanto l’altro ci riferisce sia in modo esplicito che implicito, sia a livello verbale che non verbale. Cos'è l'Ikigai e a cosa serve. Per questo motivo sono sempre più numerosi i corsi di formazione sull’ascolto attivo destinati a chi svolge una professione d’aiuto (infermieri, oss, medici, insegnanti, ecc.) Molto famoso è il metodo Gordon per l’ascolto attivo e la gestione dei conflitti. Ma attenzione: l’ascolto attivo non è un procedimento meccanico e non basta sicuramente imparare a memoria e riproporre un set di segnali per ascoltare qualcuno. Ascoltare attivamente significa anche fare domande. Se hai uno smartphone, spegnilo o impostalo come silenzioso, concentrati sulla persona che hai davanti senza distrarti per ogni gatto che passa. E per comprenderla meglio partiamo dalla definizione dell’ascolto attivo . Partire dall’ascolto attivo del bambino aiuta a fare in modo che quest’ultimo riesca nell’espressione chiara del problema e nella sua risoluzione con mezzi propri. Carl Rogers sosteneva che “coloro che sono stati ascoltati “attivamente” maturano sotto il profilo emotivo, si aprono all’esperienza, stanno meno sulla difensiva, diventano più accettanti e meno autoritari”. Si basa sull’empatia e sull’accettazione positiva incondizionata dell’altro. È possibile riflettere sulle proprie capacità di ascolto utilizzando anche dei test di autovalutazione. Quando parliamo di ascolto attivo intendiamo un modo di comunicare dove vogliamo permettere alla persona che sta comunicando qualcosa che è realmente ascoltato e compreso. Potrebbe interessarti anche →  Come vincere la paura ✊. L’ascolto attivo per Rogers permette di indurre un cambiamento nella persona con cui interagiamo, predisponendola a uno scambio positivo. Che cos'è l'ascolto attivo? L'ascolto radio non era l'indice di gradimento: secondo il più grande vocabolario della lingua italiana, la cui lettera A risale al 1961, l'ascolto radiotelegrafico era il periodo fissato, di qualche ora al giorno, durante il quale le stazioni riceventi sulle coste e sulle navi al largo … Per Ascolto Attivo si intende la capacità di far silenzio dentro di sé, attivando uno stato di partecipazione attiva. Che cos’è l’ascolto attivo? Elimina per quanto possibile le interferenze come la TV accesa e le notifiche. Per farlo è molto utile cercare di sforzarsi di ascoltare il nostro interlocutore come se fosse la prima volta che lo ascoltiamo, dimenticando il giudizio che abbiamo di lui. Ma in che cosa consiste nellapratica? Sapere Ascoltare è un’arte che poche persone esercitano, perché siamo abituati a filtrare le parole dell’altro secondo meccanismi molto personali, che ci allontanano dalla vera comprensione. Ascolto attivo e comunicazione efficace vanno quindi a braccetto. Chi parla non può sapere se l’ascoltatore ha realmente capito ciò che si sta dicendo. L’Ascolto Attivo è una competenza comunicativa molto importante, migliora l’efficacia e l’efficienza della comunicazione di circa il 60%. Quanto sai ascoltare? Aspettare la conferma o la correzione da parte dell’altro. VR. Abbiamo già dato una sommaria definizione di ascolto attivo, ora cerchiamo di capire cosa avviene quando si pratica. Saper ascoltare è una vera e propria abilità. A nessuno piace parlare con una persona che gioca con lo smartphone o che interpreta le informazioni che gli forniamo a modo suo. L’ascolto, l’empatia, le parole giuste per negoziare con successo in qualunque situazione, Cambiare vita: 10 consigli che ti permetteranno di farlo, Autoipnosi: cos’è e come usarla per cambiare vita, Gestione del tempo: come aumentare la produttività. L’ascolto attivo è una tecnica di ascolto che si può apprendere per favorire la comunicazione tra due persone. Ogni singola cosa, essere umano o situazione è completamente e diversamente unica, proprio come le nostre impronte digitali. Entriamo finalmente nel cuore della nostra guida, scopriamo cos’è l’ascolto attivo e quali sono le tecniche di ascolto attivo che possiamo praticare. Al contrario, se a un atteggiamento qualsiasi rispondiamo con l’ascolto attivo, è probabile che ciò susciti anche nell’altro una reazione di ascolto. Quando stiamo ascoltando attivamente, possiamo porre delle semplici domande o delle esclamazioni per comprendere, grazie alla reazione del nostro interlocutore, se stiamo capendo quello che ci sta comunicando. Esistono altre indicazioni utili per ascoltare attivamente. In ogni caso, che cos'è l'ascolto attivo? Se vogliamo veramente ascoltare attivamente l’altra persona, le distrazioni vanno eliminate prima di iniziare ad ascoltare. Ascolto attivo: in questo articolo vediamo come sviluppare la capacità di ascoltare in modo avanzato. L’ego è l’immagine che abbiamo di noi stessi e spesso, per alimentarlo, abbiamo la necessità di dimostrare agli altri che sappiamo qualcosa che loro non conoscono. Nell’ascolto sono coinvolti sempre tre processi: Si può far risalire lo studio sistematico dell’ascolto attivo in psicologia alla corrente della Psicologia Umanistica, i cui principi furono identificati da Carl Rogers e Abraham Maslow. Per ascoltare non si intende il semplice “stare a sentire”, ma una combinazione tra ciò che l’altro sta dicendo associato ad un coinvolgimento attivo. Comunicare la propria impressione, assumendo un atteggiamento empatico; 4. Devono essere domande molto pertinenti con quello che stiamo ascoltando, Non devono piovere dal cielo ma dobbiamo lasciar esprimere il nostro interlocutore, Non dobbiamo fare domande fuori argomento, Devono essere domande di approfondimento per comprendere il punto di vista dell’altra persona, Ascolta e comprendi il tuo interlocutore senza giudicarlo, Non usare assolutismi ma inizia le frasi con parole come: “mi sembra di capire che”, Entra in sintonia con la persona con cui stai parlando, Cerca di porti allo stesso livello del tuo interlocutore, Non cercare immediatamente di trovare delle soluzioni, Usa le domande aperte per lasciare campo libero all’altra persona, Concentrati e mantieni il contatto visivo, Evita per quanto possibile le domande che iniziano con il “perché” in quanto potrebbero essere percepite come accusatorie, Non esagerare con le domande indagatrici, piuttosto concentrati sull’ascoltare e comprendere, Allenati ad ascoltare in silenzio con la meditazione e la lettura, Evita di sdrammatizzare quando non è necessario, può essere molto fastidioso. L’ascolto attivo è il miglior rimedio contro la solitudine Alla maggior parte delle persone piace più parlare che ascoltare . Articolo sul tema ascolto avanzato con utilizzo del modello Ikigai immediatamente dopo il video. La prossima volta che avrete una discussione con una persona, fermatevi e ponete questa regola: ognuno non può esprimere la propria argomentazione, se non dopo aver riesposto le idee e le sensazioni dell’interlocutore con esattezza e con la conferma di quest’ultimo. In questa terza puntata si parla di : ASCOLTO ATTIVO Regola fondamentale della comunicazione è saper ascoltare . Attenzione però: le domande hanno delle condizioni da rispettare. L’ascolto attivo è uno “strumento” molto potenteper: a. soddisfare questo bisogno b. dimostrare agli altri che li consideri importanti e hai la volontà di accogliere e capire il loro punto di vista. Ascoltare senza pregiudizi o distrazioni è il più grande dono che puoi fare a un’altra persona. Di seguito alcuni esempi tratti dal lavoro di Rogers e Gordon. Iniziamo a parlare di ascolto attivo dandone una definizione: l’ascolto attivo è un atto intenzionale, nel quale siamo impegnati a cogliere sia ciò che l’altro ci riferisce in modo esplicito che quello che viene comunicato in maniera implicita. Per migliorare la tua capacità di ascolto attivo, esercizi e tecniche specifiche possono essere d’aiuto. Iniziamo a parlare di ascolto attivo dandone una definizione: l’ascolto attivo è un atto intenzionale, nel quale siamo impegnati a cogliere sia ciò che l’altro ci riferisce in modo esplicito che quello che viene comunicato in maniera implicita. L’ascolto attivo richiede quindi l’accettazione della propria unicità e il rispetto di quella degli altri. In questo articolo, imparerete l'ascolto attivo e scoprirete come migliorare la vostra capacità di ascolto. Si tratta, in altre parole, di essere disponibili e attenti a quanto ci viene comunicato dal nostro interlocutore. L’ascolto attivo è una competenza comunicativa importantissima che serve per mostrare alle persone con cui stai parlando che stai realmente prestando attenzione a loro e a quello che stanno dicendo. Non è necessario che quando due persone comunicano, si ascoltino attivamente. Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Fare una ipotesi sulle emozioni dell’altro; 3. Approfondimento consigliato → Scopri cos’è la mindfulness. In questa forma di ascolto un soggetto riesce a prestare attenzione in modo sincero a ciò che l’altro sta dicendo. Quando vogliamo ascoltare attivamente però, non dobbiamo permettere al nostro ego di interferire in modo da rimanere focalizzati sul messaggio del nostro interlocutore. Ascoltare in modo attento e profondo la persona che abbiamo davanti può avere risultati benefici in diversi ambiti della vita ma non sempre siamo predisposti a fermarci e a porre la giusta attenzione per immagazzinare e “digerire” ciò che ci viene detto.

Vendita Appartamenti Torino Crocetta Privato, Maestro Zaccaria Lotto, Agenzia La Riviera Cecina Mare, Calcolo Voto Laurea Unifi Lettere, Franca Valeri Figlia Adottiva,